mercoledì 11 gennaio 2012

Back home

Sono un po' in ritardo, ammetto anche di non aver neanche seguito gli altri blog ultimamente.
Non ho risposto ad un paio di commenti, anche se non ho potuto che compiacermi dello stupore di Hombre per la mia conoscenza dei cabinati degli anni ottanta.
Non ci sono più notizie sul film su Space Invaders, contando che il regista ha stuprato la mia infanzia con quella merdata di "G.I. Joe: La nascita dei Cobra", non so se rallegrarmene.

Ho letto "La Sonata a Kreutzer" di Tolstoj.
Peccato, è passato come acqua: insapore, incolore ed inodore, presto me ne dimenticherò.
Ho dovuto scriverne un commento, ho motivato la mia opinione dicendo che un uomo che va in carrozza ad uccidere la moglie dovrebbe trasmettere ansia non sonnolenza, che se hai letto "Memorie dal sottosuolo" di Dostoevskij ti aspetti che ogni volta che il protagonista sale su di un taxi, indipendentemente che sia trainato da cavalli o dalla sua destinazione, venga assalito da nevrosi del tutto simili a quelle che proverebbe trovandosi davanti a Cthulhu.
Ora aspetto il mio bel cinque e mezzo, perché potevo argomentare di più.

Cerco gente che venga a vedere l'ultimo film su Sherlock Holmes, qualcuno è interessato?
Ultimamente non trovo nessuno con cui andare al cinema.
Ci sono stati periodi in cui ci andavo quai tre volte al mese, una volta non ci sono andato per due anni, ora sono sei mesi.
Sono in crisi d'astinenza.

Pensavo di smettere di fumare, anche se forse non si può dire che quantitativamente abbia mai iniziato.
Mi ero detto che quando non ne avessi più sentito il sapore, il piacere, avrei appeso la sigaretta al chiodo.
Sono due anni, ho superato da poco il numero che credevo fosse il punto di non ritorno del gusto.
Sono a 53.
L'ho detto che erano poche.

Ho i piedi congelati, non mi è mai capitato.
Giuro.

Per un po' si andrà a rilento.
Non ci sarò molto a casa, quando ci sarò dovrò studiare.
Inoltre devo decidermi a non scrivere in entrambi i blog, ne esco svuotato e finisco a parlare di nulla.
Più del solito.

Semplicemente non dovrei pubblicare, ma non mi va di lasciare a 0 Gennaio.
Ogni mese merita la sua dose di boiate.

Vediamo...
L'ultimo dell'anno l'ho passato a girarmi i pollici.
Ma ero ubriaco, quindi la cosa non mi riusciva granché bene.
( Non capisco, batto sulla tastiera, ma una parola ogni due mi si anagramma sullo schermo)
Tornando a casa, un chilometro a piedi a temperatura -3°, parlavo con un mio amico del caso, al che prendo la bottiglia di vodka mezza vuota che si era portato da casa, mi giro e la lancio.
Centro in pieno un palo della luce a tre o quattro metri da me, la bottiglia va in frantumi.
Lui era troppo ubriaco per lamentarsi del buon alcool sprecato, io lo ero troppo perché l'ecologista che subaffitta il mio cervello si rammaricasse del fatto che quel vetro quando morirò sarà ancora lì.
L'unica cosa che sono riuscito a biascicare ridendo è stata: " Vedi, questo è il caos".

Ecologista, d'altro canto, lo sono sì e no.

È una di quelle ideologie che, anche se non lo ammette, è fondata su di una base di egoismo umano ( non umano egoismo, beninteso).
La maggior parte delle volte è l'uomo ad essere fottuto, la vita probabilmente continuerà.
Ovvio la BP non avrà il mio sostegno, né lo ha mai avuto il motore a combustione interna o la fusione nucleare.
Ma quando butto i filtri in un cestino invece che per terra, ho la correttezza di ammettere che lo faccio perché non posso soffrire l'impronta dell'uomo, non perché inquinano.

Non mi piacciono neanche molti ecologisti.
Che poi è una frase stupida: mi stanno sulle balle un paio di esseri umani, che casualmente sono ecologisti.
Che comprano scarpe della Nike e masticano ciunghe ( chewing-gum per intenderci, non so si chiamino così anche dovunque siate voi)  come cavalli.

La Nike diventerà una azienda Toxic Free: ai bambini non sarà concesso di espirare e rilasciare anidride carbonica durante i turni di lavoro.
Nonostante la decisione sia stata presa solo dopo essere stati beccati con le mani nel sacco, sembra che sia stato perdonato loro tutto.
Almeno credo, sono passati quattro mesi e mi pare non sia successo niente: come per magia, le riserve d'acque intossicate sono scomparse, i buoni hanno vinto.
Ancora.

Vabè vado a buttarmi nel Gange, sogno erotico di questi due rincoglioniti che credono di poter salvare la Terra con Facebook ( almeno adottassero qualche albero), che però non considerano come in realtà l'indiano fiume non sia altro che un pisciatoio all'aria aperta, lavanderia pubblica, luogo di galleggiamento per stronzi di vacca sacra e cadaveri in putrefazione.

Namasté!

22 commenti:

  1. Ti davano per disperso in Papuasia. C'era addirittura chi pensava che ti fossi reincarnato in Buddha; o in Visnù; o in Mario Monti.

    RispondiElimina
  2. È proprio questo il problema: quando avete sguinzagliato i cani avete detto loro di cercarmi in Papuasia, loro non sapevano mica dove cazzo era.
    Se avreste detto subito Nuova Guinea, mi avrebbero trovato prima...

    RispondiElimina
  3. Ben tornato! Che detto da uno che è stato in silenzio per una ventina di giorni ...
    Comunque mi sento di poter affermare con sicurezza che quello non era il caos: quella era mira. Una fottutissima mira da tiratore scelto.

    RispondiElimina
  4. Ah ecco! L'hai messo il link per piantare l'alberello.
    Che con tutti quei discorsi sull'antipatia per gli ecologisti e sulla sigaretta nel cestino per obliare la discesa del sapiens dall'albero e del suo surrogato di banana sotto forma di rollata di tabacco, cominciavo a pensare che la stessi tirando per la lunga tergiversando, perché non avevi il coraggio di dire chiaramente che volevi togliere il gadget dell'alberello dal tuo blog.
    Che se lo togli aspetto che tiri vento e vengo a dar fuoco alla foresta con la tua casa sottovento.
    Vabbeh, bentornato e buona Pasqua.
    (ma se scrivi su due blog, perché non fai andar bene lo stesso articolo su entrambi? così li alimenti tutti e due; intanto qualunque tuo articolo presoa caso può non piacere soltanto a un tabagista astemio con i chakra appannati)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, mi sembrerebbe di barare, in un certo senso.
      Inoltre di là siamo in nove autori, con libertà di aggiunta ( difatti, mi aspettavo che un certo cavaliere ed un plantigrado di mia conoscenza si unissero ai devastatori dell'ultima ora), quindi posterò più raramente, quando avrò qualcosa di intelligente da dire ( vabbè, sorvolando sull'ultimo, che volevo togliermi uno sfizio).

      P.s.: Ora che non ho più i tabagisti dalla mia parte, temo per la mia vita

      Elimina
  5. Risposte
    1. Posso unirmi anch'io alla causa legale contro Google per aver cambiato la sezione commenti senza permesso?
      ( Anche se, devo ammettere che la funzione "Rispondi" è comoda...)

      Elimina
    2. Shhhh, non farti sentire, non dargli soddisfazioni a questi...
      Hai visto il video di pingo che ti hi semi-linkato?

      Elimina
    3. È talmente semi che trascende le mie abilità di ricerca :-)

      Elimina
    4. http://www.youtube.com/watch?v=ToCq_c3wOM8
      te lo re-semi-linko
      era sul commento al tuo post precedente.
      Bello l'altro blog, complimenti ragazzi.

      Elimina
    5. Oh...MIO...DIO!
      Ora ho vissuto

      Elimina
  6. Ah, tra parentesi, ho trovato gente per andare a vedere Sherlock Holmes: Gioco di Ombre, quindi mi bazzica l'idea di farne una recensione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vorrei rovinarti il finale, ma alla fine Sherlock Holmes si rade la barba.

      Elimina
    2. Sherlock 2 è un film scemo, più brutto del primo. Guarda "In Time", che è un film scemo pure quello, ma almeno te lo guardi in streaming tranquillo a casa tua (deve ancora uscire in italì) e tratta un argomenti figherrimo e poi quando scriverò la recensione la leggerai e saprai di cosa diavolo sto parlando.
      Peace and love.

      http://www.videoweed.es/file/8hxy5gzqh6s3w

      Elimina
  7. Meno male che non ho visto il film dei G.I.JOE :-D

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  8. Ho letto metà post pochi giorni fa. Metà perché iniziava un film su La7. Avrei fatto meglio a finire di leggere il tuo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era buono il mio post o pessimo il film?

      Elimina
  9. Diciamo entrambe le cose.
    Il film era Sleepers, sinceramente mi ha annoiato.
    I tuoi post invece sono sempre molto interessanti, soprattutto quando parli del nulla.

    RispondiElimina
  10. Namastè eh?

    (non aggiungo altro perchè il mio tempo è scaduto)
    Ciao Paperino :)

    RispondiElimina